Questo sito usa cookie per offrire una migliore esperienza. Procedendo con la navigazione, acconsenti ad usare i nostri cookie. Maggiori informazioni | Chiudi


Lucia Codurelli

Eletta deputata de l'Ulivo il 9 e 10 aprile 2006 nella circoscrizione Lombardia 2.
Ha fatto parte della Commissione Lavoro e previdenza. Impegnata in prima persona alla costruzione del Partito Democratico e dopo la breve esperienza Parlamentare, viene rieletta nel 2008 nella lista del PD Lombardia 2, terminata l'esperienza il 14 marzo 2013.

Nata Teglio (Sondrio) il 23 luglio 1950. Si trasferisce giovanissima a Mandello (15 anni) dove inizia la vita lavorativa presso l'albergo "Grigna" e, dopo cinque anni, con l'assunzione al Tubettificio Ligure (successivamente Tubettificio Europeo) vi lavora ininterrottamente sino al 2001, inizia l' impegno sindacale e politico.

Maggiori informazioni su Lucia Codurelli.

Cookie policy
Chi è Lucia Codurelli?
 
Aggiornato a maggio 2018
 

Nata Teglio (Sondrio) il 23 luglio 1950. Si trasferisce giovanissima a Mandello (15 anni) dove inizia la vita lavorativa presso l'albergo "Grigna" e, dopo cinque anni, con l'assunzione al Tubettificio Ligure (successivamente Tubettificio Europeo) vi lavora ininterrottamente sino a fine 2001. Madre di Violen e nonna di Matilde, Filippo e Giacomo.

Ritorna nel paese Natio nel 2014 dopo una intensa attività politica e sindacale che inizia Nel 1974 partecipa attivamente alla campagna per il referendum sul divorzio e nell'80 per la difesa della legge 194 (per una maternità libera e consapevole). Affronta la prima esperienza istituzionale, diventando nel 1980 consigliera comunale a Mandello. Mandato che assolverà sino al 1992, quando si trasferisce ad Olginate, e lì continua l'esperienza istituzionale in seno al Consiglio comunale dal 1996 al 2001.
Eletta deputata de l'Ulivo il 9 e 10 aprile 2006 nella circoscrizione Lombardia 2. Ha fatto parte della Commissione Lavoro e previdenza. Rieletta nel 2008, terminata l'esperienza il 14 marzo 2013.

Ora inizia con la sfida per il “Comune di Tutti” ( 10 giugno elezione del Sindaco a Teglio) con un gruppo di persone motivate che si propongono con entusiasmo alla guida del Comune di Teglio con la speranza di rappresentare una giusta alternativa e un nuovo punto di riferimento per la nostra comunità. Il programma elettorale che la lista si propone è frutto di un lavoro di gruppo e della volontà di mettersi a disposizione del paese, partendo da un'attenta valutazione dei bisogni della comunità, alcuni emersi durante gli incontri pubblici promossi negli scorsi mesi.

L’ obiettivo è quello di MIGLIORARE LA QUALITÀ DELLA VITA, di creare un sistema efficiente di servizi con al le persone, le famiglie, e grande attenzione per le fasce più deboli. Fare sinergia con tutti gli attori pubblici e privati operanti sul territorio, mettendo al centro dell’attività amministrativa l’impegno per riportare i GIOVANI nel nostro territorio, offrendo loro servizi, spazio per il supporto ai processi di innovazione legati al territorio.

·      ASCOLTO e PARTECIPAZIONE, affinché tutti si sentano chiamati a contribuire al bene comune, ad occuparsi del nostro territorio, dei problemi ma anche delle sue potenzialità.

·      TRASPARENZA, INFORMAZIONE e COMUNICAZIONE: La trasparenza nella gestione della cosa pubblica è soprattutto una questione etica e morale prima che un obbligo imposto da norme. Il cittadino ha il diritto all’informazione, che è un presupposto indispensabile all’imparzialità nell’accesso ai servizi;

·      FIDUCIA: Tocca al Comune, più che ad ogni altro ente, il ruolo di ricostruire il rapporto di fiducia che si è incrinato tra le istituzioni ed il cittadino. Per rafforzare il livello di comunicazione, di dialogo e quindi di fiducia rispetto all’amministrazione comunale è importante che, a tutti i livelli organizzativi, si operi con spirito di servizio, correttezza, lealtà e disponibilità verso i cittadini. E’ a questi principi che si ispirerà la sfida intrapresa.

                                               Lucia Codurelli

Potete contattarmi a: luciacodurelli@gmail.com

Il Fondo Zanetti

Il Fondo Zanetti è nato su iniziativa di Lucia Codurelli, con un contributo iniziale di 50 mila euro, finalizzato a dare risposte concrete al problema della ricostruzione di una autonomia economica, attraverso il lavoro, a donne vittime di violenze.

L’obiettivo, infatti, è di favorire l’inserimento lavorativo di donne in difficoltà, vittime di violenze.

Scarica il pieghevole.